Inserendo il codice sconto a carrello riceverai uno sconto di 15€ su una spesa minima di 100€ - Ritiro gratuito in negozio

3 menu super-economici, dal primo al dolce

17 giu 2016

menu economico No, non è il solito articolo sulla cucina con gli avanzi. Quello che voglio farti scoprire con questo post è che ci sono tantissimi ingredienti economici che - se usati nel modo giusto - riescono a esplodere letteralmente di sapore. Non è detto che per preparare una cena di livello si debbano proporre soltanto piatti elaborati con primizie dai nomi pressoché ignoti ed esotici e conditi con spezie ricercate e rare. È possibile soddisfare gli occhi e il palato con molto, molto meno. Quel che conta è che tu sappia mettere in campo tutta la tua inventiva, la tua creatività e la tua tecnica culinaria, magari ispirandoti a uno di questi 3 menù economici.

1. Menù economico e vegetariano a meno di 6 euro a testa

Gli amici vegetariani sono sempre di più e dunque voglio iniziare pensando a te che non mangi carne né pesce e che preferisci i frutti della terra. Come antipasto potrai proporre delle semplici zucchine fritte che puoi realizzare facilmente tagliando la verdura a rondelle, infarinandola, poi passandola in una pastella di acqua frizzante e farina e friggendola in olio bollente. È uno snack molto goloso specie se fritto correttamente. Ti basteranno 2 zucchine per 4 persone e - quando di stagione - spenderai dai 30 ai 50 centesimi circa. zuppa di fagioli e scarola Come primo piatto economico puoi scegliere una zuppa di cannellini e scarola (varianti possibili con altre verdure come verze o rape). Compra un cespo di scarola (1 euro circa) che laverai per bene e alla quale toglierai le foglie più dure e il gambo centrale. Dovrai tagliarla a losanghe. Nel frattempo fai scaldare dell'olio evo in una casseruola con un aglio svestito e una carota tagliata a dadini. Aggiungi la scarola e copri la casseruola con un coperchio aspettando che la scarola "appassisca", girandola di tanto, in tanto. Per i fagioli cannellini, puoi scegliere di usare i legumi secchi (più economici) che dovrai però mettere a bagno dalla sera prima e poi lessare in pentola a pressione, oppure in barattolo, già lessi (0,60/2.00 euro). Comunque sia è questo il momento giusto di aggiungerli alla scarola. Dopo qualche minuto - il tempo che i sapori si amalgamino - aggiungi dell'acqua (in questo caso, da salare) o del brodo e fai andare ancora per 15 minuti circa. Rimuovi l'aglio prima di servire e porta in tavola la zuppa ben calda. Un secondo piatto economico, adatto a fare seguito ad una zuppa sostanziosa come quella che ti ho proposto, deve essere anche leggero. Puoi preparare dei finocchi gratin che ti chiuderanno alla perfezione questo pasto vegetariano. Ti serviranno 2 finocchi grandi, un formaggio a pasta morbida (scegli quello che ami di più. Il gorgonzola è perfetto, così come la scamorza, la fontina o il taleggio), del pane raffermo, una noce di burro, pepe e sale a seconda di gusti. Per realizzare questo piatto, lava bene e taglia i finocchi a spicchi sottili. I finocchi vanno poi passati in acqua bollente per 10 minuti circa. Una volta scottati, puoi sistemare gli spicchi a raggiera in una pirofila imburrata e porvi sopra dei fiocchi di gorgonzola e una spruzzata di pepe. Puoi sminuzzare il pane al mixer che poi mescolerai con due cucchiai di parmigiano grattugiato e un filo d'olio evo. Fai tostare pane e parmigiano in una padella e poi distribuisci i grani a pioggia sui finocchi. Inforna a 180° per 10 minuti e servi a tavola. pere in cucina Un dolce adatto a questo menù è una frutta golosa, come le pere all'alchermes e cioccolato. Sicuramente in qualche stipo di casa hai una bottiglia di liquore rosso che tradizionalmente si usa per realizzare la bagna di alcuni dolci tradizionali. Allo stesso modo hai nella dispensa dei cioccolatini che nessuno mangia mai. Bene: è venuto il momento di usare entrambe le cose. Acquista 4 pere (una per ogni commensale) e sbucciale senza dividerle in spicchi. Infilzale con uno stecco da spiedino e immergile completamente in una pentola dove avrai messo a scaldare una soluzione di acqua e alchermes. Lasciale immerse fin quando non avranno preso il colore. Contemporaneamente fai sciogliere a bagnomaria i cioccolatini ai quali dovrai aggiungere del latte (anche di riso va bene) per far sì che il cioccolato resti liquido. Ora prendi le pere dallo stecco e bagnale nella fonduta di cioccolato a coprirle completamente.

2. Menù economico veloce, per una cena last-minute a meno di 8 euro

Cena dell'ultimo minuto? No problem. La soluzione perfetta è in questi piatti adatti, anche ai vegetariani, che puoi realizzare con poca spesa e pochissimo tempo. Un primo piatto molto rapido (circa 15 minuti di preparazione) sono le trofie con pesto di spinaci novelli. In una padella scalda 2 cucchiai di olio evo con uno spicchio di aglio sbucciato e diviso a metà. Per evitare di "perderlo" nella salsa infilzalo con uno stecchino e lo troverai con facilità quando sarà il momento di eliminarlo. Lava a parte e scolate gli spinaci (0.85 euro circa per un chilo) falli andare nella padella dove l'olio sarà ormai scaldato. Sala e coperchia: gli spinaci appassiranno da soli con il calore. Saranno sufficienti 30 secondi, poi togli il coperchio fai saltare per altri 30 secondi a fuoco vivo. Passa gli spinaci nel mixer, unisci qualche rametto di maggiorana, qualche noce tritata grossolanamente, 125 grammi di ricotta (meno di 2.00 euro), 4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, olio, sale e mescola per bene il composto. Ecco pronto il tuo pesto. Ora potrai unire tutto alle trofie cotte in abbondante acqua salata e servi questo primo piatto profumato! involtini di bietole Per un secondo molto appetitoso potrai preparare degli ottimi involtini di bietole: ti serviranno 200g di bietole (50 cent. circa) pulite e lavate. Separa i gambi dalle foglie poi sbollentale e asciugale. Disponile una sull'altra, accavallandole, per formare 8 rettangoli, a parte sbuccia e lessa 2 patate e passale allo schiacciapatate. In una pentola fa' appassire con due cucchiai di olio 1 carota e 1 cipollotto lavati e affettati e i gambi della bietola e fai cuocere per 5 minuti. Aggiungi i piselli e portali a cottura. Unisci al tutto le patate, una noce di burro, 2 cucchiai di parmigiano, sale e pepe. Come ultimo passo, prima di gustare questa prelibatezza, distribuisci il composto sui rettangoli di bietola fatti prima e chiudili come se fossero un involtino, passali in forno per 4-5 minuti a 120° e poi servi con una spolverata di parmigiano. Un dolce economico, perfetto per chiudere questo menù è la crema al latte con cioccolato e cornflakes, un dessert crudo che non ti porterà via più di 15 minuti di preparazione. Per prima cosa monta i tuorli di 3 uova con lo zucchero fino a farli diventare ben spumosi, poi incorpora (con movimenti dal basso verso l’alto come raccomandano i grandi pasticceri) l'amido di mais, circa 30 grammi, che ti servirà per far solidificare la crema. Fai scaldare in un pentolino il latte (mezzo litro) e aggiungi qualche goccia di rum oppure di amaretto di Saronno, se preferisci l'aroma di mandorla tostata. Ora puoi versare il latte caldo sui tuorli molto lentamente e sempre mescolando. Per far addensare ancora meglio la crema portala a ebollizione mescolando continuamente con una frusta. Quando la crema avrà raggiunto la giusta consistenza, appoggia il pentolino in una vaschetta di ghiaccio per bloccare la cottura e far intiepidire il composto. Questa operazione va fatta senza smettere di mescolare e quando la crema sarà tiepida puoi riempire i tuoi bicchierini e riporli nel frigo, dove dovranno restare fin quando non saranno freddi. Dopo una mezz'ora (sarà sufficiente) puoi estrarre dal frigorifero i bicchierini e guarnirli come preferisci: la mia idea è di grattare sopra del cioccolato fondente oppure sbriciolare dei cornflakes per aggiungere un tocco croccante sempre chic.

3. Menù economico con carne e pesce a meno di 10 euro

Il terzo menù che ti propongo, oltre che economico, è perfetto per un pranzo in ufficio. Più che un menu sono tre ricette che stanno benissimo insieme, ma che possono essere realizzate anche singolarmente e costituire, da sole, un pasto equilibrato. Incominciamo dalla veloce preparazione dell'antipasto: chicken-pop alla menta. Ti serviranno ricotta, petto di pollo e qualche spezia profumata a tuo piacimento. Griglia le fettine di petto di pollo (anche in padella) senza farle avanzare troppo nella cottura e senza aggiungere olio. Una volta cotte passale al frullatore, aggiusta di sale e mescola insieme al pollo la ricotta e le spezie che hai scelto (origano, menta, zenzero o quel che ami di più). Amalgama bene il composto e crea delle polpette o degli hamburger che potrai usare anche come secondo piatto. Infarina le polpette, passale in un uovo sbattuto, poi nel pangrattato (puoi usare del pane raffermo frullato) e scegli se friggerle oppure cuocerle in forno. Se proponi questa ricetta come antipasto infilza le polpettine su degli stuzzicadenti e presentale come fossero lollipop. crudaiola di pasta Considerando che hai già mangiato della carne nell'antipasto ti propongo un primo semplice e fresco, che ti farà sentire già in primavera: la crudaiola mediterranea. Per prepararlo avrai bisogno di pasta corta, nel formato che ti piace di più (sono perfetti cellentani o fusilli), olio evo di preferenza dal sapore robusto, aglio, la metà di un peperone dolce, due alici, capperi sotto sale e prezzemolo fresco. Quello che dovrai fare subito - non appena messa l'acqua a scaldare sul fuoco - è versare in una ciotola, la stessa nella quale condirai la tua pasta, l'olio e l'aglio privato della pelle e intaccato con la punta del coltello. In questo modo darai il tempo all'olio di prendere il sapore dell'aglio fresco (se il sapore dell'aglio è per te troppo forte, prova la stessa ricetta con il porro). Sminuzza tutti gli ingredienti e ponili nella ciotola. Cuoci la pasta normalmente e quando sarà pronta scolala per bene e poi adagiala nella ciotola con il condimento. Immediatamente sarai pervaso da un profumo intenso ed invitante. Elimina l'aglio e servi a tavola con una spruzzata di prezzemolo fresco. Il secondo piatto ti coglierà di sorpresa perché è una ricetta di pesce che ti costerà meno di 2 euro a persona.  sgombro al forno Sfiletta uno o più sgombri da 250 grammi circa e metti i filetti in una teglia con un filo d'olio, dal lato della pelle (non usare i filetti in barattolo). Aggiungi sale, pepe e una spruzzata di succo di limone (o arancia), aggiungi ancora timo e aglio e poi inforna a 180° per 7/8 minuti. Apri il forno e vedrai che il fondo si sarà asciugato. È il momento di irrorare con del vino bianco per poi continuare ancora la cottura per un quarto d'ora a 150°. Mentre lo sgombro cuoce, trita le mandorle, il prezzemolo, il peperoncino, ancora dell'aglio, i pomodori secchi e della mollica rafferma con un filo d'olio. Una volta pronto il pesce, recupera con un cucchiaio l'acqua di cottura che si sarà depositata sul fondo della teglia e usala per amalgamare il trito che hai appena preparato. Ora servi nei piatti il pesce, coprendolo con questo profumato battuto. 

Frullatore in vetro e lame in acciaio inox

frullatore vaso acciaio inox 

Written by Lisa De Leonardis

Sono giornalista, ma dedico la vita lavorativa al marketing del cibo e del vino. Sono cresciuta nella meravigliosa campagna abruzzese tra carciofi, fave e pomodori, ma amo la cucina internazionale, specie quella orientale. Su questo blog mi occupo di scrivere e gestire i contenuti sulla cucina. www.lisadeleonardis.it

Lascia un commento