Inserendo il codice sconto a carrello riceverai uno sconto di 15€ su una spesa minima di 100€ - Ritiro gratuito in negozio

I mille usi del finocchio

19 feb 2018

Maschio o femmina, dolce o amaro, bianco e verde, ci sono numerosi modi per suddividere e gustare quello che molto spesso viene ritenuto un ortaggio da consumare solo al forno o in insalata: il finocchio.

Origini molto antiche fanno del finocchio un ingrediente basilare nella cucina romana e greca, grazie a questa tradizione culinaria abbiamo potuto sfruttare ogni parte del finocchio, dai semi ai ciuffi verdi.

Non molti conoscono la differenza tra finocchio maschio e femmina, il primo è di forma più schiacciata e più largo, il secondo, invece, è allungato e più sottile.

Il finocchio maschio è ideale da consumare crudo, in insalata esprime il meglio delle proprietà organolettiche; la variante femminile è invece più indicata per una cottura al forno.

Curiosità: “infinocchiare”, sinonimo di truffare, deriva proprio da finocchio, era infatti usanza in alcune trattorie servire alimenti a base di semi di finocchio, in modo che il sapore forte coprisse l’acidità del vino di bassa qualità.

Written by Valerio Sala

Costantemente in equilibrio tra estremi: viaggio fisico e mentale; bicicletta e aereo; campagna e città; libri e monitor. La passione per cucina e design mi ha condotto in Kasanova, l’amore per la scrittura mi ha portato su queste pagine.

Lascia un commento