Inserendo il codice sconto a carrello riceverai uno sconto di 15€ su una spesa minima di 100€ - Ritiro gratuito in negozio

Le curiosità di Pasqua

18 mag 2016

In occasione della Pasqua ti invitiamo a scoprire alcune curiosità proposte da Valerio Sala. Curiosità di Pasqua La Pasqua è una festività unica, celebrata in modo diverso in quasi ogni parte del mondo: usanze, piatti e colori assumono significati diversi non solo da nazione a nazione ma anche a livello regionale. Ovviamente la religione gioca un ruolo fondamentale, rendendo questa festa la più importante dell'anno in Grecia o una serata di mera superstizione in Finlandia. Nel nostro paese alle tradizioni comuni si affiancano piatti unici che colorano le tavole da nord a sud. Ricette dolci o salate danno vita a leggende ed eventi storici grazie a forme e colori caratteristici. La colomba ha origini lombarde, resa un dolce comune da Motta e Vergani in seguito, si crede sia stata creata all'epoca delle dominazioni longobarde, l'occasione è però ancora terreno di scontro per gli storici: c'è chi sostiene sia stata creata per placare il re Alboino durante l'assedio di Pavia e chi crede sia opera del miracolo di San Colombano alla corte della regina Teodolinda. Colomba di Pasqua Anche la pastiera napoletana ha origini oggetto di contesa, sebbene l'unica certezza sia l'origine partenopea: la leggenda narra che dei pescatori sorpresi dal maltempo siano rimasti in balia delle onde per giorni e si siano salvati mangiando solamente la "pasta di ieri" composta appunto da ricotta, pasta e aromi, una volta tornati a casa festeggiarono con lo stesso alimento; l'altra ipotesi riguardante la nascita della pastiera si ritiene essere legata alle offerte del culto della dea Cerere. La cassata siciliana è stata per secoli considerata un dolce esclusivamente pasquale e solo nel tempo ha subito modifiche di forma e ingredienti che l'hanno portata a essere un dolce tipico che presenta tutte le influenze delle dominazioni che si sono succedute sul territorio siciliano. La torta pasqualina di origine ligure e laziale nacque dalla fusione di tutte le primizie del periodo primaverile in un'unica ricetta; in seguito divenne rapidamente non solo un piatto tipico ma una vera e propria prova di abilità tra le donne di casa che si facevano vanto di raggiungere un numero elevato di strati nella sfoglia tirata. Le uova di Pasqua sono forse il dolce più comune e sono un perfetto esempio di come un semplice simbolo sia diventato nel tempo un piatto, un gioiello e, infine, un prodotto per bambini. L'uovo viene da sempre considerato l'emblema della nuova vita e, sin dall'antichità, è stato utilizzato come dono di buon auspicio e ingrediente principale di pietanze per grandi occasioni; nel medioevo le uova prima di essere regalate venivano decorate con motivi floreali e, in alcuni casi, con materiali preziosi. L'orafo Peter Carl Fabergé può essere considerato l'inventore dell'uovo con sorpresa, infatti fu il primo che, su commissione dello zar, realizzò un uovo in platino contenente un altro uovo d'oro che a sua volta racchiudeva due preziose miniature raffiguranti un pulcino e la corona reale. Seguendo la tradizione che passo a passo ci guida tra sacro e profano possiamo finalmente giungere alla scoperta inglese di un dolce che potesse soddisfare occhi, palato e curiosità: l'uovo di cioccolato con sorpresa. Uova di cioccolato Qualunque sia il piatto principe della vostra tavola potrete elevarlo grazie ad alzate e incorniciarlo con numerose decorazioni a tema. Stampi e tagliabiscotti vi aiuteranno a completare l'opera di una mise en place perfetta, aggiungendo creazioni in pastafrolla come uova decorate, coniglietti e fiori primaverili. Tovaglie, tovaglioli e pendagli porteranno nella vostra casa lo spirito pasquale in tutte le sue sfumature, sia sulla tavola che su ogni complemento d'arredo.

Lascia un commento