Spedizione Gratuita per ordini superiori ai 30€ - Ritiro gratuito in negozio

Servire i formaggi a tavola: come comporre il tagliere

25 lug 2016

tagliere_formaggi

Come dessert, antipasto o piatto di portata, un bel tagliere di formaggi è un ottimo modo per presentare un cibo gustoso in modo accattivante.

Come scegliere i formaggi

Se volete preparare un tagliere equilibrato, considerate una varietà di almeno 5 formaggi: 2 a pasta dura, 2 semi morbida e 1 morbido e fresco. È possibile anche aggiungere una crema di formaggi. Togliete la crosta a tutti a eccezione di quelli morbidi (brie, camembert). Non sottovalutate il taglio: presentare bene in forma ogni formaggio farà del vostro tagliere un successo ed eviterà che ognuno perda la propria consistenza e sapore. 

formaggi

Il coltello adatto a ogni formaggio

Il modo di tagliare il formaggio è importante per presentarlo al meglio sul vostro tagliere, ognuno ha il suo coltello: per i formaggi freschi come i caprini serve il coltello con la punta arrotondata, che faccia anche da spatola per spalmare. I formaggi morbidi con la crosta, come il brie, vanno tagliati invece con un coltello dalla lama seghettata, per non romperne la pasta molle. Infine, per i formaggi più stagionati a pasta dura, è bene adoperare il coltello a doppia punta, così da infilzare la fetta dopo il taglio.

Come tagliare i formaggi

Non si tagliano tutti allo stesso modo i formaggi. Le formaggelle cilindriche di grandi dimensioni si fanno a fette triangolari, quelle piccole si tagliano a metà, i grandi formaggi a forma cilindrica allungata si affettano a dischi e poi in porzioni triangolari, i caprini o i formaggini cilindrici di piccole dimensioni si tagliano a fette discoidali. Infine, quelli di forma quadrata o rettangolare (tipo il Taleggio) si tagliano a metà e poi in quarti. Per il Grana e i pecorini stagionati si usa l'apposito coltello e si dividono a metà, poi ciascuna metà, incidendo la crosta, la si divide in due parti e successivamente in spicchi triangolari cercando di fare delle porzioni regolari.

Come servire il formaggio: regole base

Ecco qui riassunte alcune regole per servire i formaggi al meglio:

  • Disporre le forme e le relative fette, in numero dispari, in un bel piatto unico, di ceramica o di vetro, o meglio ancora se si è in possesso di un grande tagliere di legno. Nei negozi Kasanova si trovano taglieri di varie forme, dimensioni e materiali.
  • Collocarli a forma di ventaglio, su un tagliere di legno, rispettando l’ordine: da soavi a piccanti e forti e da morbidi a duri.
  • Accompagnarli con salse, mostarde e frutta secca e disidratata in piccoli recipienti. Altro suggerimento è preparare in tavola l'ampolla dell’olio extravergine e il macina pepe per condire alcuni formaggi a pasta morbida. Inoltre non deve mancare burro e una selezione di pane, grissini e crackers.

regole di base per servire il formaggio

Formaggio e vino: gli accostamenti

Come esaltare un piatto di formaggi? Con un calice del vino giusto. Ecco alcune regole per scegliere gli accostamenti:

  • Formaggi a pasta fresca: vini bianchi o rosati secchi o leggermente profumati.
  • Formaggi a pasta molle: vini rossi dal sapore pieno.
  • Formaggi erborinati: vini rossi robusti con intenso profumo.
  • Formaggi a pasta dura: vini rossi non molto invecchiati.
  • Formaggi stagionati: vini rossi fermi, corposi ma anche Passito in particolare del sud.

Lascia un commento